Archivio

Archive for the ‘Ph.oto’ Category

Scapigliamoci!

novembre 29, 2009 1 commento

L'Edera - Tranquillo Cremona

Anche se non sono sicuramente la persona più qualificata per parlare di Arte e della sua Storia, anzi personalmente mi ritengo un cronico ignorante sull’argomento, vedrò di nonprendermi troppo sul serio e parlare delle mie impressioni anche dal basso della mia ignoranza (a questo servono i blog, giusto?).

Mi permetto quindi, in seguito alla mostra di Milano Scapigliatura, un ‘pandemonio’ per cambiare l’arte, di scrivere un paio di riflessioni.

La Scapigliatura (com’è possibile leggere estensivamente su qualsiasi enciclopedia o libro di storia dell’arte) è un movimento artistico sviluppatosi nell’area milanese nella seconda metà dell’ottocento con lo scopo di ribellarsi ai canoni accademici e culturali del loro secolo, come magistralmente delineato da Arrighi:

Questa casta o classe – che sarà meglio detto- vero pandemonio del secolo, personificazione della storditaggine e della follia, serbatoio del disordine, dello spirito d’indipendenza e di opposizione agli ordini stabiliti, questa classe, ripeto, che a Milano ha più che altrove una ragione e una scusa di esistere, io, con una bella e pretta parola italiana, l’ho battezzata appunto: la Scapigliatura Milanese”

– Cletto Arrighi, Introduzione, La Scapigliatura e il 6 febbraio –

Leggi tutto…

Categorie:Ph.oto Tag:

Il mistero dei fattori di Crop

novembre 22, 2009 Lascia un commento

Eccoci arrivati al primo post FAQ di questo blog, ovvero un post scaturito a seguito di domande che frequentemente trovo nei forum o blog fotografici e che tenta di darne risposta nel modo più generale, così che possa essere tecnicamente utile.

Presso i forum e gli ambienti che parlano di fotografia digitale va molto di moda la richiesta del “crop” di una immagine onde chiarire la qualità d’immagine raggiunta da una certa accoppiata obiettivo/corpo macchina in certe condizioni. Il post di una fotografia viene a volte accompagnato da commenti come “è un crop” o da domande “quanto è croppata?” (tralasciamo ulteriori commenti sull’imbarbarimento della lingua), commenti spesso seguiti da un numero (usualmente in forma percentuale) di ignota origine. Cosa significhi quel numero, come sempre, dipende dalla definizione che si dà a quel numero, e dato che lo scopo è prettamente utilitaristico è sufficiente chiarire in breve come lo si sia dedotto.

Leggi tutto…

Categorie:Ph.oto Tag:, ,

La Ph.oto e la graPh.ia

novembre 13, 2009 2 commenti

Luana-CamerinoThere are two kinds of light — the glow that illumines, and the glare that obscures.

– James Thurber –

La luce è il fondamento della fotografia e spesso è il grande trascurato da molti fotografi, specialmente quelli costretti alle luci naturali o d’ambiente, occupati ad affrontare i mille altri problemi che gli pone la fotografia. Trattare e scegliere come catturare la luce può far la differenza più di un obiettivo blasonato o un sensore/pellicola eccellenti: spesso la foto è ben più importante della grafia per una buona fotografia. Leggi tutto…

Categorie:Ph.oto Tag:, ,

Il Ph.unto di vista

novembre 2, 2009 Lascia un commento
A Pelo d'Acqua

Legnano - Fontana Area ex Cantoni - Arch. Renzo Piano

The camera is an instrument that teaches people how to see without a camera

-Dorothea Lange-

Una delle ossessioni principali dei fotografi è la composizione. Deve essere curata, originale offrire un punto di vista innovativo di un oggetto o situazione magari comune, insomma, quello che viene definito l’occhio del fotografo.

Io ho sempre preso la fotografia un po’ come l’opportunità di sviluppare questa abilità, per piacere personale, più che per l’immagine ed il risultato stesso (difatti ho l’HD pieno di foto che aspettano un post processing), un po’ come da citazione a inizio articolo. Leggi tutto…

L’inaspettato

ottobre 29, 2009 3 commenti
Violet Sky

Renate, Campo di Ravizzone.

In fotografia, come in molto altro, è importante stupire al fine di veicolare un messaggio. Ribaltare l’usuale è un meotodo efficace per stupire.

Cercavo una composizione dal colore equilirato, allora ho pensato alla tricromia (Rosso-Verde-Blu) e quadricromia (Ciano-Giallo-Magenta+Nero). Rosso e Blu, e Ciano e Magenta determinano il viola e così un campo colmo di fiori gialli ha rappresentato una ghiotta occasione per rappresentare la mia idea.

Sostituendo l’azzurro del cielo, che determina una cromatica molto luminosa e che spesso necessita una sottoesposizione per risultare equilibrata, con il viola in oggetto ho voluto creare questa una composizione visivamente equilibrata, ribaltando la solita realtà, così da cercare di stupire e lasciare lo spettatore a interrogarsi sul perchè di questo cambio di prospettiva. Leggi tutto…

Ph.oto e Tecnica

ottobre 27, 2009 5 commenti

Ph.oto parla di fotografia e cinematografia (che poi, in fondo in fondo, sono la stessa cosa).
Essi sono due mezzi artistici abbastanza tecnici, se confrontati con la pittura, la scultura e altre mezzi artistici visuali e non.
Attenzione al termine “mezzo artistico”, ci tengo: è innanzitutto il contenuto che fa l’arte, non il mezzo! “Behind the Gare St. Lazare” di HCB è arte, la fotografia non lo è, come non è l’affresco ma la Cappella Sistina è una gran bella opera d’Arte.

La tecnica fotografica è complicata e sfaccettata, scrivere (grafia) con la luce (foto) è un affare complesso. Tale luce va sostanzialmente convogliata, utilizzando un sistema ottico, in un Leggi tutto…