Home > Ph.oto > Il Ph.unto di vista

Il Ph.unto di vista

A Pelo d'Acqua

Legnano - Fontana Area ex Cantoni - Arch. Renzo Piano

The camera is an instrument that teaches people how to see without a camera

-Dorothea Lange-

Una delle ossessioni principali dei fotografi è la composizione. Deve essere curata, originale offrire un punto di vista innovativo di un oggetto o situazione magari comune, insomma, quello che viene definito l’occhio del fotografo.

Io ho sempre preso la fotografia un po’ come l’opportunità di sviluppare questa abilità, per piacere personale, più che per l’immagine ed il risultato stesso (difatti ho l’HD pieno di foto che aspettano un post processing), un po’ come da citazione a inizio articolo.

Sarò banale ma il vero demerito del digitale è, forse, unicamente questo. Grazie alla comodità, la gratuità e l’immediatezza degli scatti digitali, alle infinite possibilità di post processing l’uomo, pigro per natura, è meno invogliato a scattare un singolo decisivo scatto, ma tende a mitragliare di raffiche anche i soggetti più banali senza domandarsi come e soprattutto Ph.erchè. Molte potentissime reflex digitali ridotte a point-shoot estremamente sofisticate.

Ovviamente questa è solo una tendenza, non una maledizione Montezumiana e, data l’estrema diffusione che il mercato fotografico ha assunto grazie all’ingresso nel segmento dell’elettronica di consumo, insieme a molti papà che comprano l’ultimo gioiello unicamente per ritrarre a ISO sparatissimi e composizione inestente il bimbo che fa il bagnetto, moltissimi fotografi sviluppano il loro personalissimo portfolio e il loro “occhio fotografico”.

Personalmente ad allenare il mio ci provo, anche se alcune giornate me ne scordo (come ieri: pessima sessione…), e non è raro vedermi in posizioni improbabile a ritrarre soggetti improbabili in pieno centro città, se continuo così fra un po’ mi guadagnerò il titolo di Scemo del Villaggio.

La foto in questa pagina ne è un esempio: c’era un forte vento e mi piacevano le increspature dell’acqua che disturbavano il placido aspetto del monolito nero della fontana della piazzetta del nuovo complesso commerciale di Legnano. Il sole tramontante si nascondeva fra gli alberi e si rifletteva sul marmo (sarà marmo?) nero e lucido se preso dalla giusta angolazione. E quindi chinandomi (invero quasi sdraiandomi), fino a pelo d’acqua, ho scattato.

Ditemi voi come vi sembra il risultato!

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: